Gesù, invitato a nozze

Esortazione del papà della sposa in occasione del matrimonio celebrato il 14 settembre 2019.

“Cari sposi, in questo grande giorno della vostra vita desidero esprimere un breve pensiero a conclusione dell’emozionante celebrazione.

Mi viene in aiuto Papa Francesco: non andate a dormire neppure una sera, se prima non avete fatto pace tra voi. Così vivete la gioia di perdonarvi a vicenda. Questo piccolo impegno di vita vi permette di rinnovare ogni giorno il vostro amore, di farlo crescere sempre nuovo, sempre bello.

Fortissime sono anche le tre paroline di Francesco con le quali spezzettiamo nel quotidiano gesti d’amore e di rispetto reciproco: scusa, grazie, permesso. Indossare ogni giorno questi tre vestiti permette di vivere nella gioia e nella serenità.

La nostra fragilità si trasforma in risorsa.

Un’ultima cosa molto utile… La Preghiera. E’una fonte inesauribile di armonia.

Qualche volta desideriamo seguire la meditazione orientale con la speranza di acquisire la serenità. Ma l’abbiamo anche qui. Da noi la chiamiamo preghiera.

E’ fondamentale! E’ dialogo d’amore tra noi e chi ci ha creato. La preghiera smuove le montagne come la fiducia. Vi ho visto che pregate già quando benedite la mensa a pranzo e cena.

Lasciate parlare Lui nel vostro cuore. Poi parlate voi. Con parole semplici. Aiutaci. Ricordati di noi due. Grazie di esserci nella nostra vita di coppia… Dite quello che desiderate secondo il momento che vivete.

Buon cammino nella bella avventura della vita insieme”.

One thought on “Gesù, invitato a nozze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.