Andrà Tutto (verso il) Bene!

Il titolo di questo contributo, una delle espressioni maggiormente ricorrenti durante il periodo di quarantena, può essere inteso e declinato in molteplici modalità. Certo, costituisce un imperativo esclamativo ricco di una proiettata speranza ma credo si possa intendere anche come un moto direzionale orientato per la Nostra Vita.

I balconi sono diventati spazi di vita e non solo più di oggettivi depositi, ai quali appendere un drappo bianco, una bandiera tricolore o opere d’arte ad opera dei più piccoli, del Futuro appunto, sui quali tra un arcobaleno e l’altro è proprio la scritta: “Andrà tutti bene!” il minimo comune multiplo.

È grande la nostra Responsabilità rispetto alla società in cui viviamo e a quella che potremmo lasciare perché uno dei principali insegnamenti testimoniati dal Corona Virus è sicuramente l’agire moderato di ognuno a tutela di tutti.

Colpisce la spettacolarità maestosa della Natura nel suo continuare ad esprimersi in tutte le sue forme, a farsi primavera senza quell’eccessiva invasività tracotante dell’essere umano ora segregato e spettatore di quel fiore inaspettato o di quel tramonto.

Sono giorni in cui si recuperano i fondamentali, le radici, affinché i frutti si facciano più buoni.

Ho provato a vivere disconnesso per una giornata, staccare il traffico dati mobili/digitali per utilizzare il telefono in quanto tale e chiamare quelle persone che vuoi per età o mancati mezzi non sarei  mai riuscito a raggiungere.

Ho anche scritto una lettera, insomma in quel recupero sensoriale di cui parlavamo nel contributo precedente ho voluto che fosse nuovamente non tanto il vedere ma il sentire inteso come percepire il senso al quale dare maggior rilievo.

C’è un gran rischio nel procedere senza mai retrocedere…provo a spiegarmi meglio concludendo con parole che spero si facciano immagine. Avete presente quando Penelope tessitrice tesseva in attesa di Ulisse?!

Un gran groviglio di nodi si palesava dinnanzi a lei ma l’opera d’arte dall’altra parte, bastava solo cambiare punto di vista.